skip to Main Content

Viviana Kasam / Foto di Graziella Vigo

Giornalista, ha lavorato per trent’anni al Corriere della Sera e le riviste del gruppo e per la RAI (tv e radio), occupandosi di scienza, consumerismo, questione femminile, cooperazione con il Terzo Mondo e cultura scientifica.
È stata nominata Cavaliere della Repubblica Italiana.
È governatore dell’Università Ebraica di Gerusalemme e vicepresidente della Fondazione Federica Spitzer di Lugano.
Ha contribuito a fondare Telemilano Canale 58, la prima emittente televisiva di Silvio Berlusconi.
Ha organizzato grandi eventi con istituzioni pubbliche (Presidenza della Repubblica, Presidenza del Consiglio, Comune di Milano e di Roma, Unione delle Comunità Ebraiche Italiane, università, centri di ricerca). Tra questi, per cinque anni dal 1998 al 2003, la Festa della Musica con il Comune di Milano, 200 concerti in una settimana in tutta la città per favorire l’integrazione delle comunità etniche; dal 2014 al 2017 i Concerti della memoria per la Presidenza del Consiglio e l’UCEI, con l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica Italiana (memoriainscena). Tutti i concerti sono stati trasmessi in diretta Rai, alla presenza delle massime autorità istituzionali italiane e del Vaticano e con impressionanti raccolte stampa. Il primo concerto, I violini della Speranza è stato replicato il 27 gennaio 2015 dai Berliner Philarmoniker a Berlino, con la direzione di Simon Rattle, alla presenza del Parlamento tedesco e della Ministro Wolfgang Schaeuble. Per questo concerto, lo Stato di Israele ha emesso un francobollo commemorativo.
Per Il Giorno della Memoria 2018 ha prodotto insieme a  Marilena Citelli Francese, in collaborazione con Noemi Di segni, presidente dell’UCEI, ed Elisa Greco, autrice del format sui Processi alla Storia, lo spettacolo-verità Il Processo, sotto l’egida della Presidenza del Consiglio dei Ministri.
Nel 2010 ha fondato con il Premio Nobel Rita Levi Montalcini, l’Associazione no-profit BrainCircleItalia per divulgare la conoscenza della ricerca scientifica e sul cervello più all’avanguardia nel mondo.
Attraverso l’Associazione ha organizzato, con la testata Brainforum, numerosi eventi in Italia e all’estero: convegni, seminari, dibattiti, mostre, che hanno avuto grandissimo successo di stampa e pubblico – spesso in teatri e cinema, come Reti al Teatro Palladium di Roma, e nel 2017 il festival Cervello e Cinema alla Cineteca Italiana a Milano e le conferenze La scienza e noi al Teatro Eliseo di Roma. Il ciclo di incontri La scienza e noi  è in corso anche nel 2018, come pure il festival Cervello e Cinema che, nel 2018, è dedicato alla Neurofiction.
Collabora con i principali centri di ricerca sul cervello nel mondo e con i più importanti neuroscienziati italiani, che ha riuniti a Milano nel 2014, al Teatro Franco Parenti, per una tre giorni di dibattiti, spettacoli, film, dal titolo: Brain in Italy: i cervelli che non fuggono.
La mostra Il colore del pensiero – gigantografie di foto a colori del cervello accoppiate a opere d’arte moderna e contemporanea – che ha ideato e realizzato con il curatore Angelo Bucarelli, è stata esposta open air per un mese a Milano, in Corso Vittorio Emanuele, nel marzo 2011, e in seguito a Lisbona, Deauville, Parigi, in Place du Petit Palais. I Brainforum del 2010-2011-2012-2013-2014 hanno visto la partecipazione dei massimi ricercatori del cervello a livello nazionale e internazionale.
Collabora con l’Università di Roma Tor Vergata nella ideazione e conduzione del laboratorio Comunicare la scienza, realizzato nell’ambito delle attività del Corso di Laurea in Scienze dell’Informazione, della Comunicazione e dell’Editoria.
Ha vinto numerosi premi per l’attività giornalistica e televisiva, tra cui Il Premio Giardini Naxos, il Guidarello, il Premio Italia, il Premio Onda TV, il Premio Donne d’Europa e il Premio Venezia.

.

Intervista a Viviana Kasam pubblicata nel numero di marzo/maggio 2018 di Ticino Welcome:

Intervista a Viviana Kasam pubblicata dal Giornale delle Fondazioni il 10 dicembre 2018:

Back To Top